logo Trento aperta
CERCA Mail Facebook Twitter Instagram

Palazzo della RegioneI COLORI SONO ESPLOSIONI DI EMOZIONI

Viene esposta una serie di dipinti, parte della mostra “I colori sono esplosioni di emozioni” dell’artista Gloria Prada. 

Le opere sono ispirate al vissuto dell’artista. Come da lei dichiarato, le vennediagnosticato una malattia degenerativa della vista. La scoperta della banca della cornea e dopo vicissitudini, qualcuno, anonimo, dona i suoi colori. Riprese a vedere tutte le sfumature dell’arcobaleno e attraverso questa sequenza di opere, l'artista propone un'esplorazione artistica delle sensazioni e dei sentimenti attraverso il colore e la struttura. Ogni quadro invita lo spettatore a immergersi in un mondo di colori vivaci e forme dinamiche, cercando di offrire un'esperienza visiva che stimola la mente e il cuore.

LUOGO: Vetrate del Palazzo della Regione in Via Gazzoletti, 2

DATA1° - 21 luglio 2024

ORARIO: 24h

 
 

TramontinIMPRONTE DI LEGNO

Presso Torre Mirana, si tiene un'esposizione di bassorilievi in legno, dipinti con soggetti contemporanei femminili, alcuni disegni in pastello, con soggetti animali. Si tiene, invece, l'esposizione permanente in Via della Veduta, 134 - Cognolain Via della Veduta, 134 - Cognola

 

Per rimanere aggiornati sulle future esposizioni della scultrice consultare la pagina FB "Paola Tramontin Scultrice".

LUOGO: Torre Mirana in Via Belenzani, 54

DATA: 19 - 29 luglio 2024

ORARIO: 10.00 - 13.00 e 16.00 - 19.00

SPAZIO PIERA X TN APERTAINSORGERE

Insorgere è un’esposizione di Federica Gottardello e Mirijam Heiler a cura di Silvia Concari promosso da Spazio PierA.

“INSORGERE” è una mostra bipersonale che mette in discussione l’egemonia umana nei confronti dell’ambiente, dell’ecosistema mondo, ma anche la prevaricazione tra individui. Attraverso lavori delle due artiste, in un modo delicato ma allo stesso tempo sferzante, è possibile immaginare un nuovo tipo di rapporto tra le specie, che non contempli alcuna differenza tra microbi, piante, animali, esseri umani e non umani, ideando un nuovo modello di comunità. 

LUOGOSpazio PierA, in Via lavisotto, 9

DATA: 28 giugno - 28 luglio

ORARIO: martedì e giovedì - 18.30-20.00 , altri giorni - orario variabile

Lunelli Palazzo Trentini 2LUNELLI “COMPOSIZIONE DI LUCE”

Attraverso la mostra "Ettore Lunelli. Composizione di luce. L'arte come conoscenza", si espone pubblicamente i dipinti dell’artista viene organizzata per celebrare il centenario dalla nascita dell’autore (1924-2011). 

È stato allievo del pittore trentino Luigi Bonazza dal 1939 al 1943 ed aveva conseguito il diploma presso l'Accademia di Belle Arti a Bologna nel 1951. Aveva insegnato educazione artistica nelle scuole medie sino al 1989. Aveva partecipato alle mostre collettive organizzate dalla sezione di Trento della Unione Cattolica Artisti Italiani. Ha coltivato la ricerca sull’arte e le sue problematiche pubblicando alcuni scritti.

LUOGOPalazzo Trentini, in Via Manci, 27

DATA: 4 - 31 luglio 2024

ORARIO: lunedì-venerdì - 10.00-19.00, mentre sabato - 10.00-12.00

climaalterati 1CLIMALTERATI. LA CRISI MINACCIA TUTT* MA QUALCUNO DI PIÙ

Climalterati è una mostra sul cambiamento climatico e sulle persone che lo subiscono, nell’atrio all’interno di Palazzo Trentini. Il messaggio della mostra è il seguente: “Non tutti i paesi del mondo hanno le stesse tecnologie. Non tutti i Governi del mondo garantiscono alla propria popolazione libero accesso alle risorse, e questo crea disuguaglianze. La crisi climatica che stiamo vivendo accresce le disparità che si sono tra gli Stati e negli Stati.”

Il filo rosso che lega i pannelli sono le storie personali di migranti, donne e bambine, persone con disabilità e trentini che subiscono gli effetti della crisi climatica e che cercano di reagire.

LUOGOPalazzo Trentini, in Via Manci, 27

DATA: 12 - 31 luglio 2024

ORARIO: lunedì-venerdì - 10.00-19.00, mentre sabato - 10.00-12.00

MUSE 32 1ECOLOGIE MINERALI

In MUSE Agorà narrazioni scientifiche, poetiche e filosofiche mettono in discussione la posizione dei nostri sguardi verso rocce, fossili e minerali, insieme alle montagne, deserti e oceani di cui sono parte. In questo spazio, l'installazione site-specific di Chiara Camoni dialoga con i lavori filmici delle artiste Yto Barrada, Liv Bugge e Ana Vaz.

LUOGOMUSE, in Corso del Lavoro e della Scienza, 3

DATA: 6 luglio - 25 agosto 2024

ORARIOtutti i giorni 10.00-18.00

Mostra MDT Renato Perini 800 x 6FASCINAZIONI. Scultura, grafica e pittura dell’archeologo Renato Perini

Nel centenario della sua nascita, questa è la prima mostra monografica mai realizzata che svelerà la sua inedita produzione artistica, dagli anni del secondo conflitto mondiale fino all’inizio del terzo millennio. Organizzata dalle associazioni culturali Sintesi - Museo Didattico e Bianconero, in collaborazione con il Museo Diocesano Tridentino, la mostra presenta oltre settanta opere tra dipinti, disegni e sculture in legno, documentando le varie fasi della sua ricerca espressiva. Sarà l’opportunità per scoprire un percorso artistico che, tra senso vivo dello spettacolo della natura, stupore del sacro e dialogo vivo con la contemporaneità, arricchisce il profilo di Renato Perini come sensibile interprete del patrimonio culturale della sua terra.

La visita alla mostra rientra nel biglietto d’ingresso al Museo.

LUOGOMuseo Diocesano tridentino, in Piazza Duomo

DATA: tutti i giorni tranne il martedì 

ORARIO10:00-13:00; 14:00-18:00

UMAR RASHID. LA LEGGENDA DI DOLOMITIIMG 5981

Fino al 16 settembre 2024 è possibile visitare la nuova mostra personale "La Leggenda di Dolomiti. Eroica" di Umar Rashid, in arte Frohawk Two Feathers, tra opere su carta e su tela. Contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, “Dolomiti” non è solo un luogo, ma anche il soprannome del personaggio principale della leggenda evocata dal titolo della mostra in lotta contro l’imperialismo inglese e francese, una vera e propria saga immaginata dall’artista ambientata alla fine del Settecento in omaggio al territorio che lo ospita. Attraverso una reimmaginazione della storia legata di volta in volta al passato coloniale (reale o presunto) dei paesi in cui espone, l'artista porta l’attenzione sulla popolazione nera restituendo dignità e importanza ai suoi personaggi, altrimenti dimenticati.

LUOGOStudio d'Arte Raffaelli, in Via Livio Marchetti, 17

DATA: fino al 16 settembre

ORARIO: lunedì-venerdì 9:30-13:30 e 14:30-18:30, sabato 16:30-18:30.

MUSE 21 1MIRIADE: LA MICROSCOPICA MOLTITUDINE

Una mostra fotografica di fauna trentina curata da Marco Colombo, volta a far conoscere la moltitudine di minuscoli animali popola il suolo, le piante, la riva del mare e anche i ghiacciai.

Si tratta dei collemboli, invertebrati con forme accattivanti e colori incredibili: gialli, rossi, azzurri, bianchi e neri, a strisce o a macchie, pelosi o glabri. Attraverso fotografie macro sarà possibile visitare un mondo microscopico, alieno e apparentemente lontanissimo, senza spostarsi.

LUOGOGiardino Botanico Alpino, in località Viote

DATA: 16 giugno - 30 settembre 2024

ORARIOgiugnoluglio e agosto, dalle 9.00 alle 18.00; e settembre, dalle 9.00 alle 17.00.

FLORA SPARGE FIORISchermata 2024 06 05 alle 12

In occasione di "Fiori al centro 2024", la Biblioteca e l'Archivio Storico del Comune di Trento propongono la mostra "Flora sparge fiori". Vengono esposti libri antichi e documenti d'archivio, libri di narrativa e saggistica, oltre che cartoline e materiale multimediale.

LUOGOBiblioteca Comunale di Trento, in Via Roma, 55

DATA: 17 giugno - 30 settembre 2024

ORARIO8:30-18:30.

TRENTO ROMANA PER mOSTREVantiniR. REALTÀ VIRTUALE

Un’esperienza coinvolgente e immersiva che consente, indossando un apposito visore, di immergersi in Tridentum, lʼantica Trento fondata dai Romani duemila anni fa, e scoprire un mondo sepolto dal tempo grazie a una minuziosa ricostruzione virtuale. In pochi secondi il visitatore può compiere un vero e proprio viaggio nel tempo, ritrovandosi in quattro siti di particolare importanza della città: lo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, Porta Veronensis, l’area archeologica di Palazzo Lodron e l’anfiteatro. L’antica Tridentum come non l’avete mai vista!

Un progetto realizzato per Cappella Vantini dall’Ufficio Cultura, turismo ed eventi del Comune di Trento in collaborazione con Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas.

LUOGOSpazio Archeologico Sotterraneo del Sas, in Piazza Cesare Battisti

DATA: 12 luglio-5 ottobre 2024

ORARIOvenerdì e sabato, 10.00 - 12.00 e 15.00 - 17.00

 

Albino x tn apertaALBINO ROSSI. FIORI DEL SILENZIO

Negli spazi della Galleria Civica di Trento, il Mart dedica una mostra personale al pittore trentino Albino Rossi (1953, Val di Sole), su iniziativa di Vittorio Sgarbi e a cura di Gabriele Lorenzoni.

Circa 60 opere di piccolo o piccolissimo formato, realizzate appositamente per l’esposizione e divise in gruppi e sequenze, riflettono la poetica dell’artista, concentrato fin dagli esordi su una narrazione lirica e mai nostalgica della vita di montagna mediante un linguaggio pittorico figurativo, con una forte ricorrenza della natura morta.
Nel piano interrato della Galleria, il percorso si snoda tra frutti e fiori caratteristici dell’arco alpino, con particolare attenzione alla vegetazione spontanea delle Dolomiti di Brenta. Le tre salette finali divengono quasi tre cappelle montane, luoghi di raccoglimento e meditazione. Nelle sue opere Rossi richiama l’idea di una cultura antica, del fare in casa, di una spiritualità diffusa, dell’erboristica locale. Il suo lavoro si connette così a una religiosità tradizionale, popolare, rituale.

La mostra rientra all’interno dell’attività di ADAC, l’Archivio degli Artisti Contemporanei trentini, che opera per la valorizzazione, la promozione, lo studio e la conoscenza delle esperienze artistiche attive sul territorio.

La mostra è sostenuta da Rotari. La mostra verrà inaugurata da venerdì 12 luglio 2024 a domenica 6 ottobre 2024. Prezzo Intero 2 €.

LUOGOGalleria Civica, in Via Belenzani, 44

DATA: 12 luglio - 6 ottobre 2024 

ORARIO: martedì - domenica 10.00 - 13.00 ; 14.00 - 18.00. Lunedì chiuso. 

Gelmi x Tn apertaANNAMARIA GELMI. L’INSTABILITÀ DEL LIMITE

 

 

Negli spazi della Galleria Civica di Trento, il Mart dedica una mostra all’artista trentina Annamaria Gelmi, le cui opere si distinguono per un’estrema semplicità e pulizia. Nel corso della sua lunga carriera, Gelmi ha partecipato a importanti esposizioni in Italia e all’estero, attirando l’attenzione di noti critici d’arte. L’esposizione è un vero e proprio omaggio che ripercorre l’intero percorso dell’artista. Questa mostra è stata promossa su iniziativa di Vittorio Sgarbi e a cura di Margherita de Pilati.

Nata a Trento nel 1943, si forma all’Istituto d’Arte di Trento, all’Accademia di Brera a Milano e all’Accademia di Venezia. Tiene la sua prima mostra a Bolzano nel 1968, dove assistiamo ad opere che giocano con la trasparenza e con lo spazio. All’inizio degli anni ’80, si allontana dal minimalismo in bianco e nero per abbracciare il colore. Nel decennio successivo, gli elementi architettonici diventano segno, richiamo simbolico, inoltre pubblica il libro SKY LINE, presentato alla 46a Biennale Internazionale di Venezia.

Gli ultimi due decenni, segnati da numerosi e notevoli appuntamenti espositivi, ospitarono diverse opere in ferro e le grandi installazioni.
Prezzo Intero 2 €.

LUOGOGalleria Civica, in Via Belenzani, 44

DATA: 12 luglio - 6 ottobre 2024 

ORARIO: martedì - domenica 10.00 - 13.00 ; 14.00 - 18.00. Lunedì chiuso.

Schermata 2024 05 16 alle 08.34.10SCIAMANI

Attraverso la collezione della Fondazione Sergio Poggianella composta di oltre cento reperti e manufatti provenienti da Cina, Siberia e Mongolia è possibile scoprire che cosa sia lo sciamanismo presso la sede espositiva del Palazzo delle Albere. Un viaggio immersivo tra antropologia, etnografia, psicologia, archeologia e arte alla scoperta di luoghi, riti, linguaggi e oggetti delle culture mongole e siberiane che ancora oggi praticano lo sciamanismo.

Ingresso a pagamento.

LUOGOPalazzo delle Albere, in Via San Severino, 45

DATA: fino al 6 ottobre 2024

ORARIOmartedì-venerdì 10.00 - 18.00; sabatodomenica e festivi 10.00 - 19.00; lunedì chiuso.

 

DURER X TRENTO APERTADÜRER E GLI ALTRI RINASCIMENTI IN RIVA ALL’ADIGE

La mostra ha il fine di ricordare il passaggio del famoso pittore tedesco Albrecht Dürer in Trentino, mostrando diverse opere in stile “rinascimentale trentino”.

Tale passaggio in Trentino, avvenuto nel 1494/95, costituisce un episodio di grande rilevanza nella carriera del maestro norimberghese e nelle dinamiche dei rapporti artistici fra la Germania e l’Italia, lasciando tracce non indifferenti nella regione di Trento e nei territori dell’Adige.
La mostra si propone di visualizzare la presenza – fugace ma particolarmente significativa – di Dürer in Trentino con disegni, acquerelli, incisioni e dipinti, evidenziando inoltre come, e in quali modi l’arte di Dürer abbia stimolato gli artisti locali a trovare nuove forme espressive.
Partendo dallo spettacolare “caso Dürer”, il progetto intende infatti illustrare nei termini più ampi possibili le origini di quel Rinascimento originale, sui generis, che si sviluppa in Trentino tra 1470 e 1530/40. Il Trentino è sempre stata una zona di transizione fra il mondo tedesco e quello italiano, con la valle d’Adige come grande e primaria via di comunicazione commerciale e culturale fra le regioni a Nord e a Sud delle Alpi.

LUOGO: Castello del Buonconsiglio, in Via Bernardo Clesio, 5

DATA: 6 luglio 13 ottobre 2024

ORARIOmartedì-domenica  10.00 18.00, venerdì fino alle ore 21.00; ad agosto aperta anche il lunedì.

Piazza dArognoLA SOCIETA' DI MUTUO SOCCORSO DI TRENTO. Dal mutualismo al volontarismo.

Un’esposizione che racconta la storia della Società Mutuo soccorso artieri di Trento. Nella seconda metà dell’800, si sono diffuse anche in Tirolo le piccole e le medie industrie artigiane non esisteva un sistema pubblico di aiuto economico per le loro famiglie in caso di infortunio o anzianità, divenendo col tempo la risposta che aiutava gli iscritti in caso di necessità. L’installazione racconta il caso della Società Mutuo soccorso artieri di Trento, fondata nel 1852, e illustra una storia di progetti e aiuti che nel tempo cambiano forma per non perdere di vista i bisogni della società, fino alla sua trasformazione in Fondazione trentina per il volontariato sociale nel 1998.

LUOGO: Piazza D'Arogno

QUANDO: 10 luglio-15 ottobre 2024

ORARIO: 24h

Con spada e croce imagefullCON SPADA E CROCE. LONGOBARDI A CIVEZZANO

La mostra visitabile al Castello del Buonconsiglio fino al 20 ottobre 2024 ripercorre la storia dei Longobardi in Trentino attraverso i reperti rinvenuti nelle tombe della “principessa” e del “principe” di Civezzano per la prima volta esposti assieme. Nata dalla collaborazione tra il Castello del Buonconsiglio e il Tiroler Landesmuseum Ferdinandeum di Innsbruck, l'esposizione mette in mostra numerosi manufatti di provenienza trentina, testimonianze rarissime di alte manifatture dei primi insediamenti longobardi in questi territori. A cura di Annamaria Azzolini, Veronica Barbacovi e Wolfgang Sölder.

LUOGOCastello del Buonconsiglio, in Via Bernardo Clesio, 5

DATA: fino 20 ottobre 2024

ORARIOmartedì-domenica, 9.3017.00. Aperture straordinarie: lunedì 1 aprile e tutti i lunedì di agosto.

MUSE mostra faccia ghiaccioTHE MOUNTAIN TOUCH

The Mountain Touch offre stimoli visivi di carattere artistico e al contempo introduce una serie di temi e di ricerche scientifiche attuali, relativi alle implicazioni positive e negative nella relazione tra umano, montagna e natura in senso più ampio. Tutte le opere in mostra sono legate alla montagna e, più in generale, alla natura, alcune in modo più diretto e su un piano iconografico, altre in maniera indiretta ma pur sempre strettamente puntuale rispetto al tema che l’esposizione esplora e approfondisce.  L’esposizione prova a offrire una panoramica dei principali temi di ricerca e apre a una serie di interrogativi come, ad esempio, quale impatto potrà avere la devastazione ambientale in corso sulla nostra salute o come ricorrere all’ecoterapia per far fronte all’ecoalienazione.

Mostra inclusa nel biglietto di ingresso al museo.

LUOGOMUSE in Corso del Lavoro e della Scienza, 3

DATA: 28 luglio-17 novembre 2024

ORARIO: 10:00 - 18:00.

 2 mostra Records Le Gallerie Trento2xRECORDS - ANELLI DI CONGIUNZIONE

La mostra, visitabile fino al 6 febbraio 2025 presso Le Gallerie in Piazza di Piedicastello, approfondisce il tema della misurazione in relazione allo sport e, in particolare, alle Olimpiadi. Attraverso un percorso immersivo e scenografico, arricchito da numerose postazioni esperienziali, fotografie, video d’archivio, telecronache, simulatori e data storytelling, una mappa virtuale con tutti i dati delle partecipazioni e dei risultati olimpici, viene raccontata la storia dello sport da questo particolare punto di vista. A cura della Fondazione Museo storico del Trentino per conto della Provincia autonoma di Trento, con la collaborazione e il supporto della Fondazione Milano Cortina e del Museo Olimpico di Losanna.

Orari di apertura: da martedì a domenica, ore 10.00-18.00. Lunedì chiuso. Chiuso il 25 dicembre, 1° gennaio aperto, ore 14.00-18.00. Aperto durante le altre festività, salvo diversa indicazione. Ingresso libero.

LUOGOLe Gallerie, in Vicolo Piedicastello, 2

DATA: fino a 6 febbraio 2025

ORARIOmartedì-domenica, 10.00 18.00. Lunedì chiuso. Chiuso il 25 dicembre, 1° gennaio 14.00 18.00. Aperto durante le altre festività, salvo diversa indicazione.

A22 BrenneroLA VIA DEL BRENNERO

Dall'11 aprile 2024 al 25 febbraio 2025 viene presentata la mostra "La Via del Brennero" presso Le Gallerie in Piazza di Piedicastello su inziativa della Fondazione Museo storico del Trentino e dell'Autostrada del Brennero Spa in collaborazione con la Fondazione Ing. Lino Gentilini. Un percorso espositivo che promuove una riflessione sul significato della costruzione dell’opera viabilistica come motore di sviluppo per il territorio, nel più ampio contesto culturale che vede il valico del Brennero al centro di una storia millenaria.

LUOGOLe Gallerie, in Vicolo Piedicastello, 2

DATA: 11 aprile 2024-25 febbraio 2025

ORARIOmartedì-domenica, 10.00 18.00. Lunedì chiuso. Chiuso il 25 dicembre, 1° gennaio 14.00 18.00. Aperto durante le altre festività, salvo diversa indicazione.

 

La seconda guerra mondiale 1LA SECONDA GUERRA MONDIALE: L'ESPERIENZA TRENTINA

La mostra, ospitata presso Le Gallerie in Piazza di Piedicastello e visitabile fino al 31 dicembre 2025, è frutto di una raccolta di documenti fotografici e autobiografici da parte del Museo storico del Trentino per raccontare l'esperienza trentina durante il conflitto. Vengono così esposti diversi aspetti del periodo bellico, come i fronti di battaglia con l'esercito italiano, le difficili scelte dopo l'armistizio del 1943, la guerra un casa vissuta sotto la minaccia dei bombardamenti e del controllo nazista della regione.

Ingresso libero.

LUOGO: Biblioteca Comunale di Trento, in Via Roma, 55

DATA: 17 giugno - 30 settembre 2024

ORARIO8:30-18:30.

unnamed 4VISITA GUIDATA ALLA TORRE CIVICA 

Visitare la Torre Civica, con i suoi 45 metri d'altezza, è un'esperienza irrinunciabile! Grazie alle visite guidate a cura del Museo Diocesano Tridentino si ha l'opportunità di scoprire otto dei dodici livelli che la costituiscono fino ad arrivare in cima e godere di uno spettacolo mozzafiato: la vista della città dall'alto, con la splendida piazza Duomo, dominata dalla Cattedrale e impreziosita dalla fontana del Nettuno. L’apertura della Torre e la conduzione delle visite guidate sono rese possibili grazie alla convenzione siglata tra il Comune di Trento, proprietario dell’edificio, e il Museo Diocesano Tridentino.

LUOGO: Torre Civica, in Piazza Duomo

DATA: 17 giugno - 30 settembre 2024

ORARIO: consultare il sito.

casteldiCASTELDI' SERA

Ogni venerdì sera il Castello del Buonconsiglio apre le sue porte alla città per vivere alcuni ambienti sotto una luce diversa, guidati nelle visite da un conservatore del museo a cui poter rivolgere domande e scoprire i segreti del castello. Per un numero ristretto di visitatori alle 18:00, viene anche proposta una visita esclusiva in una sala solitamente inaccessibile al pubblico. Il viaggio attraverso il tempo e la bellezza sarà anche un’occasione di condivisione e dialogo davanti a un aperitivo o un apericena proposti nella rinnovata Caffetteria del Castello del Buonconsiglio curati da InFusione.

 Ingresso al museo a pagamento tramite acquisto online o presso la biglietteria. 

LUOGOCastello del Buonconsiglio, in Via Bernardo Clesio, 5

DATA: ogni venerdì di giugno, luglio e settembre

ORARIO18:00-21:00.

 

 

 

Icona Calendario
Il calendario
degli appuntamenti